fbpx

Deserta la prima asta per la vendita dell’ex cantiere Privilege

E’ andata deserta, lo scorso 27 maggio, la prima asta per la vendita dell’ex cantiere Privilege che era stata fissata in 95 milioni di euro. Nessun investitore si è fatto vivo, ed è stata quindi fissata una seconda asta, in programma l’8 luglio, con il prezzo che è stato abbassato a 59 milioni. Per gli ex lavoratori arrivano però buone notizie da Molo Vespucci. L’Authority ha infatti sottoscritto un protocollo d’intesa con Cgil, Fiom e Filcamns, e si farà garante di una ricollocazione degli operai in caso di attivazione di nuovi lavori o di incremento di lavorazioni in ambito portuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *