fbpx

Dipendenti Perrone, Angeloni: “Giunta Cozzolino latitante”

Si apre uno spiraglio per i lavoratori della Perrone, da novembre senza stipendio. Enel infatti potrebbe anticipare lo stipendio di febbraio la fine di questo mese. Nel frattempo la ditta ha offerto un anticipo di 800 euro sugli arretrati.

Angeloni. “Ovviamente è Enel che si deve fare garante della continuità del salario, come in questo caso – afferma Fabio Angeloni del Pd -. Va infine notata la completa assenza della Giunta Cozzolino e dell’Assessore al Lavoro sul tema che avrebbe dovuto essere il primo ad intervenire sull’Enel richiamandola al suo ruolo di garante. Sono invece passati tre mesi senza nessun segnale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *