fbpx

Discarica, il PD: “L’atto della Regione certifica la fine del piano di salvataggio di Hcs”

Il provvedimento della Regione, che ha avviato la procedura di revoca delle autorizzazioni ambientali per Hcs, per il gruppo consiliare e la segreteria del Partito Democratico non fa altro che testimoniare l’incapacità dell’amministrazione Cozzolino, e certifica la fine del piano di salvataggio delle municipalizzate.

Colpevole ritardo. “Siamo in presenza dell’ennesima dimostrazione del colpevole ritardo con cui l’Amministrazione Cozzolino ha affrontato i temi specifici e importanti come quello di HCS e delle municipalizzate in genere. Facendolo – aggiunge il PD – con la superficialità e il disinteresse tipico di chi , pur governando da un anno e mezzo, ritiene ancora di non essere responsabile di situazioni ereditate e pertanto non in dovere di dare risposte e soprattutto soluzioni”.

Le conseguenze. Per il Partito Democratico questo provvedimento avrà conseguenze pesantissime su tre fronti. “Quello finanziario, con la legittimazione del debito nei confronti della MAD srl proprietaria del sito; quello operativo, con la impossibilità a dar vita ad un nuovo soggetto che di fatto non ha le capacità finanziarie per svolgere il proprio ruolo; e quello occupazionale che certificherà la messa in mobilità di buona parte dei lavoratori della municipalizzata contribuendo ad aumentare la già tesa situazione sociale di Civitavecchia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *