fbpx

Dopo sei anni riapre il mercato coperto

Giornata storica a piazza Regina Margherita. Dopo sei lunghi anni ha riaperto finalmente il mercato coperto. Per il momento si tratta di una riapertura ridotta, soltanto i banchi dei macellai e del pane sono tornati nella storica struttura dell’ittico. All’appello mancano ancora i pescivendoli che devono ancora firmare il contratto per il trasferimento, dopo i problemi legati alle clausole sulla concessione dei banchi.

mercato coperto

Piccoli passi verso la riunificazione. Questa mattina aria di festa con palloncini colorati e buffet da parte dei commercianti. Tra i tanti cittadini che hanno salutato la riapertura anche il sindaco Antonio Cozzolino che si è intrattenuto con gli operatori. “A piccoli passi stiamo procedendo verso l’obiettivo della riunificazione del mercato, uno dei punti cardine del nostro mandato elettorale che abbiamo la forte volontà di rispettare. Qui c’è una parte pulsante di Civitavecchia – ha sottolineato il sindaco -, grazie a questo lavoro vivono gli operatori e le loro famiglie e tanti sono i concittadini che hanno piacere a fare in loco le proprie compere”.

mercato coperto antonio cozzolino

Riapertura grazie al M5S. “E’ stato necessario il Movimento 5 Stelle, con le mani libere nel fare ciò che semplicemente era giusto fare, per iniziare questo processo di riunificazione che si era ormai incancrenito da anni. Ci sono ancora diversi aspetti da sistemare ed il lavoro non è finito, stiamo lavorando per far tornare i pescivendoli al proprio posto entro la fine dell’estate e domani a tal proposito avremo un altro incontro. Oggi però, salutiamo con gioia questo importante giorno atteso per anni e finalmente arrivato grazie al Movimento 5 Stelle”.

mercato coperto antonio cozzolino

Pescivendoli. Come ha ricordato il sindaco, per il momento non si sono ancora trasferiti i pescivendoli che ieri mattina hanno avuto un duro faccia a faccia con l’assessore D’Antò, chiedendo la modifica di quattro punti del contratto. “La clausola sula revoca insindacabile della concessione da parte dell’amministrazione effettivamente era poco chiara – ha ammesso Cozzolino – e credo che non ci siano problemi nel modificarla. Entro inizio settembre anche loro si trasferiranno al mercato coperto e provvederemo così alla rimozione della tensostruttura e alla liberazione dell’area di piazza XXIV Maggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *