fbpx

Due giovani denunciati per possesso di strumenti atti allo scasso

La Polizia ieri pomeriggio ha denunciato due giovani perché sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto tra le auto in sosta nei pressi dello “Sport’s Garden”, muniti di cacciavite e forbici da elettricista. Durante il controllo, uno dei due ragazzi, un 30enne di origini viterbesi, si mostrava particolarmente impacciato, dichiarando che stava facendo una passeggiata e, incalzato dalle domande dei poliziotti, dopo vari tentennamenti indicava poco distante un’autovettura su cui si trovava un suo amico che tentava di allontanarsi, venendo però raggiunto e bloccato dagli agenti.

Detenzione strumenti atti allo scasso. Quest’ultimo, un 37enne anch’esso residente nel viterbese, veniva trovato in possesso di un paio di forbici da elettricista, mentre, l’utilitaria sulla quale si trovava, è risultata priva di copertura assicurativa e, pertanto, sequestrata in via amministrativa. Dai successivi accertamenti è emerso che, entrambi i soggetti, che fornivano versioni contrastanti in ordine alla presenza in città, annoveravano vari precedenti penali specifici, motivo per cui, ricadendone i presupposti, gli stessi venivano denunciati in stato di libertà per rispondere di “concorso in detenzione di strumenti atti allo scasso” e, a seguito di dispositivo emesso dal Questore di Roma, nei loro confronti veniva applicata con la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio ed il divieto di fare ritorno a Civitavecchia per i prossimi tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *