fbpx

Due tassisti denunciati per estorsione ai danni di un Ncc

La Polizia di Frontiera ha denunciato due tassisti civitavecchiesi per estorsione ai danni di un autista Ncc. L’autista si è rivolto agli agenti dell’ufficio diretto dalla dottoressa Lorenza Ripamonti per denunciare l’aggressione subita da due tassisti che lo avrebbero insultato e minacciato, impedendogli di svolgere il proprio lavoro all’interno del terminal crociere.

Licenza regolare. L’autista, in possesso di regolare licenza, ha dichiarato di avere ricevuto una chiamata per accompagnare da Civitavecchia a Roma un’anziana coppia di cittadini spagnoli. Seguendo la procedura d’obbligo l’autista Ncc, dopo aver pattuito la cifra e compilato il voucher, si è recato all’interno del Terminai Crocieristico dove gli anziani coniugi lo stavano aspettando. Dopo essersi presentato lo stesso li accompagnava verso l’autovettura aiutandoli a caricare i bagagli sul proprio mezzo di trasporto.

Insulti e minacce. In questo frangente si sono avvicinati due tassisti, anche loro in attesa di clienti, che hanno cominciato ad insultarlo e, dopo essersi rivolti ai turisti allibiti accusando l’autista di essere un abusivo sprovvisto di autorizzazione, aprivano il portabagagli del mezzo, prendevano le valige degli stranieri, le caricavano su loro taxi ed in qualche modo li convincevano a salire facendo credere loro che la corsa prenotata era illegale.

Video e testimonianze. A nulla sono valse le spiegazioni dell’autista. né il fatto di aver mostrato loro, a testimonianza della regolarità della corsa, il voucher, i due hanno continuato ad insultarlo e non appena si sono resi conto che lui li stava riprendendo con il cellulare, lo hanno anche minacciato pesantemente. Gli agenti, dopo aver raccolto la denuncia visionato il video ripreso dal cellulare e raccolto altre testimonianze dell’accaduto, hanno provveduto ad identificare i due tassisti e a denunciarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *