fbpx

Eccellenza, il derby è nerazzurro. Vegnaduzzo e Marino stendono la Cpc

Un derby sentito, con una grande atmosfera in un Fattori gremito. Alla fine è il Civitavecchia ad aggiudicarselo contro una Compagnia Portuale mai doma. Il 2-0 finale è troppo penalizzante per i rossi che, specie nel primo tempo, hanno impensierito i blasonati cugini.

Il derby è nerazzurro. Nella prima frazione Giambi e Ruggiero mettono spesso a soqquadro la difesa nerazzurra, ma i padroni di casa tengono botta. Dall’altra parte Laurato e Marino sono i più pericolosi. Nella ripresa il match si accende, le rivali restano in dieci per le espulsioni di Ruggiero e Khoris, il primo reagisce in malo modo alle provocazioni dei suoi ex tifosi, il secondo commette un fallo ingenuo a centrocampo. La Vecchia va in vantaggio all’81’ grazie ad un perfetto stacco aereo di Vegnaduzzo, su cross calibrato di Tagliabue. Il raddoppio giunge di li a poco, con Marino, che batte Chessa con un bolide dal limite dell’area di rigore. Il Civitavecchia accorcia dal Ladispoli secondo, ora a -2. La Cpc vede complicarsi il raggiungimento al traguardo salvezza.

Ko esterno. L’altra compagine locale, il Tolfa, perde sul difficile campo della Valle del Tevere per 2-0. Debutto negativo per il nuovo tecnico biancorosso Legittimo.