fbpx

Elezioni Santa Marinella, il ritorno dello “Zar”. Anno d’oro per i Tidei

Una vittoria che riscatta, in parte, quella sconfitta cocente di quattro anni fa contro il grillino Antonio Cozzolino. Li ci si giocava Civitavecchia, oggi Pietro Tidei si riprende Santa Marinella. A 70 anni suonati lo “Zar” torna in auge, dimostrando avere ancora qualche carta da giocarsi. A Santa Marinella ha certificato un fatto, riesce sempre ad avere un consenso “fisso”, a volte questo gli consente di vincere, a volte, vedi Civitavecchia, no, ma i suoi fedelessimi non lo lasciano mai solo. Ora inizia il difficile, visto lo stato in cui versa il Comune di Santa Marinella, ad un passo dal “burrone” del dissesto, ma la sua esperienza in ambito amministrativo potrebbe incidere positivamente. Tidei fra l’altro si conferma antidoto numero uno per il centrosinistra a Santa Marinella, dove il centrodestra l’ha quasi sempre fatta da padrone. Tranne quando da quelle parti passa lui. Ed è un anno speciale per la famiglia Tidei, il successo di Pietro si somma a quello ottenuto dalla figlia Marietta lo scorso 4 di marzo alle elezioni Regionali. Insomma, un 2018 da ricordare per i due leader del Pd, con buona pace di chi li considerava alla frutta o in crisi di popolartià.