fbpx

“Festa dell’infanzia”, divertirsi scoprendo le offerte formative scolastiche

Gran successo giovedì pomeriggio al Parco Martiri delle Foibe (ex Uliveto) che ha ospitato la”Festa dell’infanzia”, organizzata dall’Assessorato Scuola ed Università del Comune di Civitavecchia. Un pomeriggio all’insegna del divertimento e soprattutto della conoscenza delle strutture locali per l’accoglienza dei minori. Un evento che ha visto la partecipazione di tutti gli operatori delle strutture di Asilo nido e Spazi Baby del territorio, ognuno dei quali aveva a disposizione un tavolo con materiale informativo per illustrare le proprie attività educative ai genitori interessati, oltre a giochi, gadget, simpatiche girandole, disegnini e lavori in pasta di sale, colori a tempera, dolcetti e tutto quanto può piacere ai piccolissimi ospiti degli asili.

Interventi. Durante la festa, che ha visto centinaia di bambini accompagnati dai familiari, l’Assessore Gioia Perrone è intervenuta per sottolineare l’impegno dell’Amministrazione per fornire servizi sempre migliori alle famiglie, mettendo in primo piano il ruolo fondamentale dei nidi, luogo privilegiato per l’educazione e la cura dei bambini, che  non devono concentrarsi unicamente sugli aspetti cognitivi, ma devono proporre programmi pedagogici capaci di soddisfare le loro esigenze a 360°. A presenziare ed intervenire durante la festa vi era anche l’Avv. Cacciaglia, per la fondazione CARICIV che ha finanziato l’evento, che  ha augurato a tutti i  bambini di trascorrere un pomeriggio all’insegna della serenità e del divertimento, dichiarandosi infine soddisfatto per la riuscita dell’evento.

Intrattenimento. Gli artisti della Catapulta, associazione di circo per bambini fondata e diretta da Novella Morellini, hanno intrattenuto i piccoli spettatori, rimasti incantati dalle favole animate e dalla brava e simpatica trampoliera. Hanno inoltre avuto la possibilità di sperimentare le varie  tecniche di giocoleria, equilibrio, acrobatica e teatro, attraverso un piccolo laboratorio di discipline circensi, quali il filo teso , la sfera d’equilibrio, il tendone del circo che, sostenuto da tutti i bimbi, magicamente si gonfiava.

Claudia Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *