fbpx

FI: “Il piano di requisizione dei loculi e quello per il rinnovo dei mezzi del tpl dove sono finiti?”

“Che fine hanno fatto il piano di requisizione di 300 loculi il piano di investimenti per il rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico locale?”. Se lo chiede Forza Italia che sferra un nuovo duro attacco nei confronti dell’amministrazione, criticata anche per la questione Enel.

Tpl. Gli azzurri ricordano che per i nuovi autobus era stato configurato un piano da 240mila euro l’anno. “Se alle parole fossero seguiti i fatti – spiega Forza Italia – oggi avremmo cinque o sei bus in più, e nuovi. A proposito dove sono i 750mila euro, in quale capitolo di spesa?”.

Enel. Poi si passa alla questione Enel. Ma i grillini hanno di che consolarsi, notiamo sui social network. Sono tutti contenti perché Grillo ha parlato male dell’Enel. Lo ha fatto però a sproposito, perché se la prende con i suoi tecnici che stanno lavorando in condizioni proibitive in Abruzzo e Marche per restituire l’energia elettrica alle utenze del Centro Italia. Quelle persone, come i volontari della Protezione Civile, i vigili del fuoco, le forze dell’ordine e le forze armate impiegate sul territorio, meritano un plauso e non accuse gratuite, visto che stanno operando sulla rottura di 200 tralicci, in zone che non è possibile raggiungere non per colpa loro, a 5/6 metri di altezza con 4 metri di neve. Mah, facile parlare difficile lavorare per chi non l’ha mai fatto, vedere giunte grilline: un disastro. D’altronde, se ha problemi con Enel di altra natura, visto che si è ricordato negli ultimi giorni che a Civitavecchia c’è un “suo” sindaco, poteva telefonargli e farsi dare i contatti: Cozzolino e i suoi ambientalisti hanno un ottimo rapporto con Enel ed in generale con le grandi aziende. Vero?”.