fbpx

Fondazione Cariciv, Cacciaglia: “Non miro per forza alla presidenza”

Il direttore generale della Fondazione Cariciv Vincenzo Cacciaglia esce allo scoperto per chiarire la sua posizione e quella dell’ente di via del Risorgimento. A breve ci saranno le elezioni per il rinnovo delle cariche, una scadenza che non toglie il sonno all’avvocato civitavecchiese.

Continuità. “Non miro per forza alla poltrona di presidente, a dire la verità mi sarei dimesso da tempo. C’è un gruppo di soci che vuole una continuità di gestione, se ciò sarà possibile mi farà piacere”. Cacciaglia inoltre fa sapere che la situazione dell’ente non è così drammatica come la immagina qualcuno: “Si è scritto di tutto, dai blitz di Mef e Guardia di Finanza ad altre accuse non vere. Il momento non è facile, su questo non c’è dubbio, ma continueremo ad aiutare il territorio. Sulle somme da recuperare dopo la truffa (da 19 milioni di euro, ndc) abbiamo buone sensazioni siamo in attesa di notizie dai nostri legali, ma pensiamo che le somme possano rientrare”.

La Tv in crisi. Il direttore generale della Fondazione chiarisce anche la situazione relativa alla televisione MecenateTv, a rischio chiusura: “Non c’è nessun silenzio da interrompere, sto ancora aspettando la telefonata del figlio del signor Messina, come da accordi presi. Il nostro obiettivo resta la tutela dei lavoratori, a cui avevamo fatto comunque una proposta interessante, nella quale gli stipendi sarebbero stati garantiti. Sulla televisione c’è anche l’interesse di altri due soggetti (fra i quali un imprenditore di Roma, ndc). Vedremo cosa accadrà, ma una soluzione va trovata in tempi brevissimi”.