fbpx

Forno Crematorio, l’Altair fa ricorso al Tar contro le prescrizioni di Cozzolino

Era nell’aria già da qualche settimana, ora diventa ufficiale. L’Altair ha deciso di fare ricorso contro le prescrizioni poste dal sindaco Antonio Cozzolino e dal Comune di Civitavecchia sul progetto del Forno Crematorio al Cimitero nuovo.

L’annuncio, si va al Tar del Lazio. Una decisione annunciata dal presidente della ditta appaltatrice con sede legale a Domodossola, Paolo Zanghieri: “Non abbiamo altre alternative – afferma il numero uno di Altair Paolo Zanghieri – in queste ultime settimane abbiamo realizzato uno studio su quanto ci costerebbe l’investimento legato ai nuovi vincoli sulle prescrizioni del Comune. Parliamo di circa 160 mila euro in più all’anno, è chiaro che su queste basi l’impianto non sta in piedi. In altre realtà dove lavoriamo, ad esempio a Cervignano del Friuli, i costi sono estremanente più bassi, circa 60 mila euro. Siamo di fatto costretti a rivolgerci al Tar e lo faremo in questi giorni visto che i termini scadono i primi di giugno”