fbpx

Forte rumore e fumo sospetto da Tvs, l’amministrazione chiede chiarimenti a Tirreno Power

“L’episodio avvenuto ieri mattina all’interno della centrale di Tvs, episodio di cui l’Amministrazione ha chiesto i dovuti chiarimenti a Tirreno Power (mettendone formalmente a conoscenza anche Ministero dell’Ambiente e ISSPRA), ci dà ancora una volta lo spunto per sottolineare quello che fin dal primo istante del nostro insediamento andiamo sostenendo: è impensabile che un’installazione produttiva come quello di TVS possa operare e, soprattutto, assicurare dei margini di sicurezza accettabili con il personale ridotto ai minimi termini come la società continuamente ripete”. Lo afferma il consigliere comunale del M5S Francesco Fortunato dopo le tante segnalazioni arrivate nella giornata di ieri per un forte rumore e la presenza di un fumo sospetto fuoriuscito dalla centrale di Tvs.

Salvaguardare occupazione e sicurezza. “La fuoriuscita di grosse quantità di quello che è verosimilmente vapore dall’interno dell’impianto piuttosto che dalle ciminiere denota chiaramente che due anni di solidarietà e quattro mesi di cassa integrazione cominciano a farsi sentire pesantemente sulla qualità, e probabilmente la quantità, delle manutenzioni effettuate all’interno della centrale. Ancora una volta – sottolinea Fortunato – come Amministrazione ribadiamo, se ancora ce ne fosse bisogno, la nostra contrarietà alle politiche industriali di Tirreno Power riguardanti l’impianto di TVS e continueremo a pressare tutti gli organismi preposti per evitare che tale impianto diventi, oltre che dal punto occupazionale, una bomba a tempo anche dal punto di vista della sicurezza”.