fbpx

Forza Italia: “Comune escluso da un importante bando regionale per uno scivolone da barzelletta”

“Pensavano di dare il voto all’onestà, ma i civitavecchiesi alle ultime elezioni lo hanno dato all’incapacità”. E’ quanto afferma Forza Italia che sferra un nuovo attacco all’amministrazione Cozzolino per l’esclusione da un importante bando pubblico regionale. Gli azzurri spiegano che Palazzo del Pincio ha partecipato con il progetto “Costituzione di un sistema distrettuale del Borgo Marinaro di Civitavecchia”, all’avviso pubblicato lo scorso mese di dicembre dalla direzione dell’agenzia regionale del turismo per la valorizzazione dei Borghi del Lazio.

Progetto senza firma. “In gioco un milione e seicentomila euro, che fanno comodo, soprattutto perché, dopo tre anni di governo grillino, le cose da “valorizzare” sono diventate davvero tante a Civitavecchia. Visto che al Pincio, nonostante i soldi “sporchi di sangue” ricevuti da Enel, i fondi all’amministrazione Cozzolino non bastano mai, potevano far comodo. Il Burl, il bollettino ufficiale della regione – afferma Forza Italia -, ci informa che il progetto presentato dal Comune è stato affondato. Motivo? Da ridere: “in quanto non sottoscritta dal legale rappresentante” e dunque inammissibile. Una figura davvero barbina. Fermo restando che, con gli atti che produce questa amministrazione, non c’è da stupirsi che nessuno li voglia firmare. A parte i fidi consiglieri per alzata di mano, naturalmente”.