fbpx

Forza Italia: “Il M5S che si agita in Parlamento è lo stesso che governa Civitavecchia?”

L’aumento della pressione fiscale che l’amministrazione si appresta a varare, e che sarà al centro del consiglio comunale di questa sera, secondo Forza Italia è frutto dell’incapacità dimostrata dai grillini nei primi 14 mesi di governo. Il coordinamento azzurro mette in evidenza il pessimo livello dei servizi erogati dal comune, a partire dalla raccolta rifiuti e dai continui disagi idrici, e ai tanti progetti come quelli delle Terme e la riqualificazione dello stabilimento Italcementi che la Giunta non è riuscita a portare avanti e che potevano dare nuovo impulso all’economia locale.

Tasse. L’argomento del giorno è però l’aumento della pressione fiscale. “Gli scienziati del Pincio stanno tartassando pure chi guadagna poco più di 800 euro al mese in nome di non si sa quale trasparenza. Come dicono i grillini in Parlamento: “State facendo macelleria sociale”. A proposito – conclude Forza Italia -, ma il Movimento che si agita tanto in Parlamento è lo stesso che oggi occupa Civitavecchia? Ancora: quando si sta all’opposizione si predica bene, quando si governa (stendiamo un velo pietoso) si razzola male. Anche a Livorno lo stanno imparando: meditate, voi dell’antipolitica… Perché di trasparente, qui, ci sono soltanto i fatti di questa amministrazione comunale: nel senso che, non essendosi visto nulla, ci si guarda attraverso. E non è un bello spettacolo”.

Corte dei Conti e fondi Enel. Forza Italia torna anche sui rilievi della Corte dei Conti ed in particolare sull’utilizzo dei fondi Enel nella spesa corrente. “Dal M5s tante chiacchiere, solo chiacchiere perché De Sio e Moscherini sono gli unici sindaci ad aver predisposto una regolare convenzione con Enel e quindi ad aver utilizzato risorse secondo un contratto regolare e registrato. Caso strano, poi, si sbandiera un obiezione della Corte dei Conti per il Comune, ma quando il Mef chiede lumi su una spesa da 200mila euro l’anno all’Autorità Portuale (senza contare affidamenti diretti e consulenze! Mah, i grillini…) i 5 Stelle tacciono. Per convenienza? E di che tipo?”

Attacco al PD. “E vale anche per il Pd: prima di occuparsi alle amministrazioni di centrodestra di questa città, una durata 4 anni ed una completa, dovrebbero pensare alle loro “esperienze” (mai capaci di governare per più di un anno e mezzo) e alle loro contraddizioni, visto che al loro interno c’è chi festeggia il commissariamento del porto (fatto da un Ministro Pd: e che Pd…) e chi giustamente ne condanna la pratica, politica e non solo. Anche qui si predica bene (Renzi quando stava all’opposizione) e si razzola male (Renzi al governo). È la foto chiara di una città affossata anche dalla cosiddetta opposizione, con parte del centrodestra e il centrosinistra che invece di fare battaglie chiare sul presente ad una amministrazione fallimentare, preferisce agitare i fantasmi del passato, evidentemente perché temono un ritorno alle urne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *