fbpx

Forza Italia: “Quando si dimettono i vertici della Fondazione Cariciv?”

Continua a far discutere la truffa da 25 milioni di euro subita dalla Fondazione Cariciv. C’è grande preoccupazione in città nonostante le rassicurazioni fornite dai vertici dell’ente, che dopo aver già recuperato sei milioni sono sicuri di rientrare di tutta la cifra. Sulla vicenda in questi giorni sono intervenuti la Lega Nord per il Lazio e Forza Italia che hanno entrambe sottolineato l’assordante silenzio del sindaco Antonio Cozzolino, e chiesto le dimissioni dei responsabili dell’investimento oggetto della truffa del finanziere svizzero Danilo Andrea Roberto Larini, presidente della LP Suisse Capital.

M5S organico ai poteri forti. “E’ davvero incredibile quello che sta succedendo in questi ultimi mesi nell’antica Città di Traiano – sottolineano gli esponenti di Forza Italia Roberto D’Ottavio, Alessio Romagnuolo, Giancarlo Frascarelli e Pasquale Marino -. Incredibile anche il silenzio del sindaco Antonio Cozzolino. Appare sempre più chiaro ed evidente che il Movimento Cinque Stelle di Civitavecchia sia diventato organico ai poteri forti che hanno dominato e dominano l’economia della città”.

Il silenzio di Cozzolino. “Non una parola di condanna per quanto accaduto. Non una richiesta di chiarimenti. Non una iniziativa con il MEF per chiedere il commissariamento dei vertici della Fondazione che hanno permesso che le casse della stessa fossero depauperate senza che si fossero posti il dubbio di trovarsi di fronte a guadagni troppo facili. Il sindaco si occupa di altro. Di rispondere a Berlusconi perché ha scelto come suo collaboratore Gianni Moscherini ma non dice una parola sul segretario generale della Fondazione Cariciv Vincenzo Cacciaglia o sul suo presidente. Ovvio. I soldi della Fondazione hanno fatto comodo in questi ultimi mesi o lo faranno ancor più nei prossimi. Mentre i soldi dei cittadini vanno in fumo Cozzolino se la ride come sempre”.

Dimissioni vertici Fondazione. “I soldi della Fondazione Cariciv non sono fondi privati, ma si tratta di proventi che hanno un ‘vincolo di destinazione pubblico’. Sono soldi che derivano da un credito di imposta e devono essere quindi utilizzati obbligatoriamente per il sociale, la sanità, la cultura. Chi ha intascato i soldi dell’intermediazione? A quando le dimissioni dei vertici della Fondazione?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *