fbpx

Furto a Boccelle, parla la proprietaria della villa svaligiata: “Paura per i miei figli”

Una città da assaltare con alcuni quartieri letteralmente presi di mira. E’ il caso della zona Boccelle dove ieri notte si è consumato l’ennesimo scippo. Una famiglia, prima narcotizzata, poi derubata di gioielli e auto, il tutto nel silenzio più assoluto. Una catena di episodi purtroppo che sembra non arrestarsi mai.

Il racconto. La proprietaria dell’appartamento, Viviana, prova ad espriemere il suo stato d’animo: “Non ci siamo accorti di nulla, dovrebbero essere entrati nel mezzo della notte. Ho capito che c’era qualcosa  che non andava quando ho visto il cassetto del mio comodino aperto. Non lo lascio mai aperto, infatti poco dopo ho notato il caos nella casa. Hanno portato via tutti i gioielli, anche la fede! E poi l’auto di mio marito, una situazione che ci mette in difficoltà visto che abbiamo necessità di spostarci di continuo per motivi di lavoro”.

Sensazione terribile. La reazione è quella di una donna mortificata e sconvolta: “Sapere che degli sconosciuti entrano nel tuo privato per rubare è terribile. Soprattutto perchè abbiamo dei figli piccoli che in questo momento hanno molta paura. Non so cosa pensare. Ci hanno lasciato soltanto le bici e le chiavi del cancello appoggiate al muro”.

Soluzioni? I rimedi sarebbero sempre gli stessi, videosorveglianza, ronde e vigilanza: “Non saprei di preciso – conclude – ma qualcosa bisogna fare. Il quartiere è allo stremo”.

La Mercedes rubata. Il modello è C220 Station Wagon. Per chi la riconoscesse in giro ci può contattare privatamente.

mercedes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *