fbpx

Giornata della memoria, iniziative del Pincio e pensiero Pd

Oggi martedì 27 gennaio è il giorno della memoria, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati politici e militari italiani nei campi nazisti.

Programma del Pincio. L’amministrazione ha organizzato diverse iniziative come l’incontro con gli studenti delle scuole cittadine all’aula Pucci in mattinata, ma anche la deposizione di due corone al cimitero di via Aurelia nord per la lapide dedicata agli internati e all’area riservata ai cittadini di religione ebraica.

Pd. In mattina si registra anche il pensiero del Partito Democratico. “In occasione della Giornata della Memoria vogliamo gridare ancora più forte la nostra voce di disgusto e rabbia per l’Olocausto. L’antisemitismo, le leggi razziali, i campi di concentramento non solo per gli Ebrei ma per tutti coloro che non rientravano nel meccanismo di arianizzazione della società ci colpisce ogni volta che il nostro pensiero torna a quel periodo storico. Tutte le generazioni che in questi settant’anni dalla apertura dei cancelli di Auschwitz si sono indignate, commosse, stupite, e mille altre emozioni, davanti a quell’orrore è la dimostrazione che il genocidio di massa da parte dei nazisti è una ferita ancora aperta per tutta l’umanità. Come Partito Democratico crediamo che sia compito di tutti portare avanti la memoria di cosa è stato perché, riprendendo Primo Levi, “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” al fine che il genere umano non debba affrontare mai più una tale follia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *