fbpx

Giubileo, Cozzolino chiede alla Regione Lazio un finanziamento di 450mila euro

In occasione dell’inaugurazione del nuovo Poliambulatorio del San Paolo, questa mattina il sindaco Antonio Cozzolino ha incontrato il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti al quale ha consegnato una lettera per chiedere un finanziamento della Regione su due interventi programmati dall’amministrazione in vista dell’ormai prossimo Giubileo.

Gli interventi. “Il primo intervento – ha spiegato Cozzolino – riguarda la sistemazione dell’area antistante il santuario della Madonnina di Pantano che adesso versa in condizioni non idonee, mentre il secondo riguarda la riqualificazione di via XVI Settembre che dal nodo di scambio di Largo della Pace introduce i pellegrini al centro della città e da qui alla stazione ferroviaria; quest’ultima arteria viaria non è attualmente in condizioni idonee per affrontare un copioso flusso di persone soprattutto dal punto di vista della sicurezza. Per il primo intervento prevediamo una spesa di 50mila euro, mentre per il secondo di circa 400mila”.

Sostegno economico. Il sindaco ha sottolineato inoltre che a causa della situazione disastrosa delle casse comunali, l’amministrazione ha bisogno di trovare nelle altre Istituzioni appoggio anche economico per poter dotare la città di quelle strutture che adesso mancano e che sono indispensabili perché i pellegrini siano accolti in maniera decorosa. “Oltre alle questioni di carattere sanitario, che a mio avviso inspiegabilmente non hanno visto l’erogazione di fondi straordinari da parte della Regione Lazio nonostante l’importanza della nostra città – ha ricordato Cozzolino -, abbiamo quindi necessità di essere supportati per poter rendere la città più accogliente nell’interesse dell’intero Paese. In particolare questi due interventi sono a nostro parere, il minimo indispensabile perché la città possa dare un’immagine di decorosa accoglienza del nostro Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *