fbpx

Grido d’allarme del PD: “Pronti alla mobilitazione contro l’inerzia della giunta”

Italcementi, Privilege, Hcs, Civitavecchia Infrastrutture, Tribunale. E’ la lunga lista delle attuali vertenze occupazionali che incombono sempre più sulla città per l’immobilismo e l’inerzia dell’amministrazione. Lo ha ribadito ancora una volta il Partito Democratico in una conferenza stampa alla presenza del segretario Enrico Leopardo, del capogruppo Marco Piendibene, del componente della segreteria Dario Bertolo e del responsabile della comunicazione Simone Cervarelli, alla quale hanno assistito anche gli ex lavoratori Italcementi in presidio da questa mattina davanti a Palazzo del Pincio.

Richiamo alle responsabilità. “L’atteggiamento stereotipato dell’amministrazione che si limita ai comunicati di solidarietà e a dire di aver fatto il possibile non va più bene. Troppo facili le scuse di Cozzolino, chi è sindaco deve assumersi le proprie responsabilità e trovare una soluzione ai problemi, soprattutto a quelli occupazionali”. E’ l’affondo di Marco Piendibene che chiede invece al Comune un cambio di rotta e una presa di posizione feroce nei confronti degli interlocutori (Enel e Autorità Portuale) per far valere le proprie ragioni.

Grido d’allarme. “Il nostro – ha aggiunto Piendibene – è un grido d’allarme. Vogliamo che questa amministrazione sia vicina a chi ha problemi di lavoro ed è stato preso in giro dalle precedenti amministrazioni. Bisogna intervenire subito per impedire gesti sconsiderati da chi è in preda alla disperazione per la perdita del posto di lavoro”.

Mobilitazione. Il segretario Enrico Leopardo chiama a raccolta invece tutti i cittadini e le varie forze sociali e sindacali per una mobilitazione ormai indispensabile e non più rinviabile. “Sulla città – ha spiegato Leopardo – è caduta una cappa. Il Comune non può interessarsi dei problemi soltanto dopo i presidi. In un anno la giunta a 5 Stelle ha creato nuovi disoccupati, come nel caso dei dehors, e potrebbe crearne molti di più se non risolverà la situazione di Hcs. Pensano solo ad incolpare il PD, che vorrei ricordarlo, dal gennaio 2001 ad oggi, è stata al governo della città soltanto per due anni. Ci prendiamo le nostre colpe ma non accettiamo questo atteggiamento dal M5S che deve iniziare a dare delle risposte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *