fbpx

Guerra in Ucraina, l’appello ai cittadini

Il Comune di Napoli “chiama” a raccolta tutti i cittadini per l’accoglienza dei profughi dall’Ucraina.

Nei giorni scorsi il settore Servizi Sociali ha messo a disposizione della cittadinanza un modulo con il quale le famiglie possono comunicare la loro disponibilità ad accogliere presso le proprie case i bambini fuggiti da questa guerra.

L’iniziativa arriva dopo che l’amministrazione ha dichiarato “da subito la propria disponibilità ad accogliere in paese, i profughi in fuga dall’Ucraina con particolare riguardo a donne, bambini, anziani, soggetti fragili e nuclei familiari”.

L’assessore alle politiche sociali, Enrico Fracassa, ha ribadito la necessità di trovarsi pronti ad accogliere nelle case dei cittadini, che lo vorranno, i bambini ucraini e per questo insieme agli uffici sta predisponendo un piano di accoglienza. “Bisogna però garantire massima tutela a questi bambini e sarà indispensabile sottoporsi ad un colloquio finalizzato alla valutazione dell’idoneità all’accoglienza per partecipare a questa misura di solidarietà”.

Per accedere al colloquio è necessario compilare un modulo pubblicato sul sito del Comune di Allumiere ed in portineria del Comune, il quale debitamente compilato andrà consegnato agli uffici del servizio sociale.