fbpx

Hcs, Leopardo e Piendibene: “Il pignoramento è un segnale inquietante per la città”

Il pignoramento del conto corrente di Hcs è un segnale inquietante per la città. Ne sono convinti il segretario del Partito Democratico Enrico Leopardo e il capogruppo Marco Piendibene che hanno chiesto subito chiarimenti al sindaco Cozzolino, evidenziando come questa situazione potrebbe portare ad un disastro finanziario per il Comune, ma offrendo anche la loro disponibilità per trovare insieme le giuste soluzioni e contromisure.

Situazione grave. “Il Sindaco ci ha rappresentato una situazione di un pignoramento limitato ad una somma di circa 100mila euro ma, alla luce di altre informazioni acquisite, crediamo che egli stesso abbia avuto un quadro parziale della situazione che invece sembrerebbe molto più grave con importi in discussione ben più rilevanti”.

Chiarezza e contromisure. “Non è il momento delle strumentalizzazioni né delle facili demagogie: chiediamo, a nome di tutti coloro che vogliono conoscere esattamente i fatti, che cosa sta realmente accadendo ai conti del Comune e a quelli delle municipalizzate, quali sono le contromisure che l’Amministrazione intende attuare e quali possibili conseguenze potrebbero derivare da un ventaglio di ipotesi che vanno dall’accoglimento dell’opposizione del Comune al pignoramento fino alla malaugurata ipotesi opposta.

Conseguenze. “Quali sarebbero gli effetti per i lavoratori delle municipalizzate – si chiedono Leopardo e Piendibene -, per gli stessi dipendenti comunali e quali le possibili conseguenze per i servizi che il Comune eroga quotidianamente alla cittadinanza. In una situazione così difficile ci rendiamo disponibili per cercare insieme le contromisure possibili ad una crisi finanziaria senza precedenti che mette a repentaglio centinaia di posti di lavoro e l’attività vitale della macchina comunale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *