fbpx

I comuni di Santa Marinella e Tolfa: “Alla stazione di Santa Severa situzione impossibile per i pendolari”

“Le nostre stazioni sono sempre più affollate di cittadini che lavorano fuori città e, mentre a stento le Ferrovie dello Stato cercano di garantire i servizi minimi, a Santa Severa non esiste nemmeno una macchinetta automatica per acquistare un semplice biglietto giornaliero e, cosa più grave, non vi è un punto per ripararsi in caso di pioggia”. E’ quanto sostiene il Consigliere Comunale Emanuele Minghella riguardo alla stazione ferroviaria di Santa Severa.

Impossibile fare il biglietto in stazione. Sulla questione scende in campo anche l’Assessore di Tolfa, Mauro Folli.“Crediamo che gli abitanti di Santa Severa e di Tolfa che utilizzano la stazione ferroviaria – affermano Minghella e Folli – abbiano il diritto di poter usufruire dei servizi essenziali. Il più semplice è quello di poter acquistare un biglietto del treno. Infatti il paradosso sta proprio nelle nuove regole imposte dalle Ferrovie dello Stato secondo le quali il biglietto ha validità giornaliera e quindi, o si acquista online o non si potrà nemmeno salire sul treno”.

Intervento delle Istituzioni. “Inoltre la stazione si presenta in pessime condizioni – continuano – sporcizia e incuria in ogni dove. I pendolari non hanno neanche l’opportunità di trovare un riparo in caso di pioggia. Faremo una lettera congiunta tra i due comuni alle Ferrovie dello Stato e per conoscenza al Ministero dei Trasporti e all’Assessorato alla Mobilità della Regione Lazio, al fine di far installare a stretto giro di tempo una biglietteria automatica e richiedere interventi di manutenzione della stazione”.