fbpx

” I creditori di Hcs saranno soddisfatti nelle misure previste all’interno della procedura del concordato”

L’assessore alle Partecipate, Marco Savignani, ha risposto “picche” alla richiesta di Cna di convocare un’assemblea di tutti i creditori delle municipalizzate e mantiene il massimo riserbo sulla procedura che sta seguendo l’amministrazione.

Il concordato in bianco.  Dalla presentazione del concordato preventivo in bianco, che permette di congelare l’attuale situazione debitoria, cristallizzando il monte dei crediti a 40 milioni di euro, mettere al riparo i conti  delle partecipate da nuovi pignoramenti, e garantire il riconoscimento del debito da parte della società  in fallimento, ora il liquidatore Carlo Micchi ha a disposizione 60 giorni di tempo per presentare la proposta definitiva che dovrà essere sottoposta all’adunanza dei creditori. L’assessore Savignani non si sbilancia sui contenuti della proposta di concordato a cui si sta lavorando, e non fa alcuna menzione della percentuale che si vorrà accordare. Comunque, da quanto si evince dalle somme accantonate nel bilancio di previsione dell’ente, solo una parte del debito verrà risarcito attraverso i due milioni di euro che per cinque anni Enel erogherà al Comune, come compensazione per la mancata erogazione delle royalties previste dal punto 3 dell’accordo stipulato nel 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *