fbpx

Il Cda del consorzio universitario rinuncia al gettone di presenza

Tutti i componenti del consiglio di amministrazione del consorzio universitario di Civitavecchia hanno deciso di rinunciare al proprio gettone di presenza a favore del bilancio dell’ente. La decisione è stata presa di comune accordo e volontariamente nel corso della riunione dello scorso mercoledì. In questo modo saranno risparmiati circa 150 euro persona a seduta per un totale di circa 15 mila euro per gli anni passati. Un

Gesto nobile. “Una decisione che credo sia nobile – afferma l’assessore all’Istruzione Gioia Perrone – e che dimostra l’attaccamento sia dei rappresentanti del Comune, della Fondazione Cariciv, dell’Università la Tuscia, al consorzio universitario di Civitavecchia. E’ intenzione di tutti fare il massimo possibile per rilanciare l’attività del consorzio e tutte le parti in causa stanno facendo il massimo, ognuno per le sue competenze, affinchè questo si trasformi in realtà. Un ringraziamento quindi a tutti i consiglieri che hanno deciso di condividere questa rinuncia, in favore della crescita del polo universitario”.