fbpx

Il Comune paga la Helyos, Cozzolino: “Amareggiato dalla protesta dei lavoratori”

“Quando c’è da protestare, giustamente, per il ritardo degli stipendi, esorto i lavoratori a dirigere la loro protesta verso il datore di lavoro e le sue condotte deprecabili: avranno sempre la mia solidarietà e il mio appoggio”. E’ l’invito che il sindaco Antonio Cozzolino ha rivolto ai lavoratori della Helyos. Il primo cittadino non ha infatti gradito la manifestazione di ieri pomeriggio davanti al teatro Traiano, con la protesta organizzata dagli stessi dipendenti della ditta che cura anche le pulizie del teatro.

Responsabilità dell’azienda. Questa mattina il Comune ha provveduto a saldare 230mila euro nei confronti della Helyos. “Ho sempre parlato con i lavoratori della Helyos spiegando loro i problemi economici che attanagliano il Comune – ha spiegato il sindaco che si è detto amareggiato della protesta di ieri -, che comunque niente hanno a che vedere con il rapporto tra loro e il loro vero datore di lavoro che è e resta la Helyos stessa. Parliamo di un consorzio di cooperative molto grande e quindi di un organismo privato che è sicuramente consapevole del rischio d’impresa nel momento in cui partecipa ad una gara. Mi dispiace di non poter amministrare un Comune economicamente florido, ma questa è la situazione e stiamo facendo tutto il possibile ed anche di più. L’organico di questa azienda è cresciuto a dismisura negli anni passati a causa di politiche discutibili e per noi sarebbe stato “facile” fare macelleria sociale: non l’abbiamo fatto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *