fbpx

Il porto di Civitavecchia presente per la prima volta alla conferenza annuale dell’Espo

Espo, l’Associazione dei porti europei (European Sea Ports Organization) ha organizzato a Barcellona, in Spagna, la Conferenza annuale 2017 “Ports in a changing climate, a changing world” prevalentemente incentrata su temi di carattere ambientale ed in particolare sulla questione di come i porti europei possano contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale e alla decarbonizzazione globale, europea e nazionale.

Alleanze con gli altri scali. Per la prima volta il porto di Civitavecchia viene inserito nel panel della manifestazione con la presenza del suo presidente, l’avv. Francesco Maria di Majo, che parteciperà all’Assemblea in qualità di relatore affrontando il tema dell’incidenza dei porti sulla riduzione delle emissioni in atmosfera. Per il Presidente di Majo la due giorni ESPO è l’occasione per rafforzare i legami con il presidente dell’Autorità portuale di Barcellona, Sixte Cambra i Sánchez con il quale sarà ribadita la volontà e l’impegno a partecipare alla presentazione di progetti comuni in ambito europeo.

Regolamento europeo. L’assemblea Espo è un evento molto importante per il cluster marittimo e i porti europei in quanto nella giornata conclusiva, a cui presenzierà anche il Presidente di Majo, è prevista la presenza di esponenti del Parlamento Europeo come Violeta Bulc, Commissario per i trasporti dell’Ue e Knut Fleckenstein, membro del Parlamento europeo e colui che ha fornito un notevole impulso all’approvazione del recente Regolamento europeo sui servizi portuali, i quali toccheranno il tema del ruolo delle Port Authority nel 2017.