fbpx

Immigrazione, Marietta Tidei: “Bene proposta su ripartizione equa. Superare egoismi Ue”

“Il documento sottoscritto dai ministri degli Esteri di Italia, Germania e Francia sul tema dell’immigrazione rappresenta un salto di qualità importante nella gestione di una vicenda che ogni giorno si fa più drammatica: serve una forte risposta da parte delle istituzioni europee e una ripartizione equa dei rifugiati sul territorio”. Lo dichiara, in una nota, la deputata del Pd e membro dell’ufficio di presidenza dell’assemblea parlamentare dell’Osce, Marietta Tidei.

Commozione non basta. “Di fronte alle immagini di uomini, donne e bambini marchiati con dei pennarelli da parte della polizia della Repubblica Ceca e a quella del bambino siriano annegato davanti alla spiaggia di Bodrum è evidente che la commozione non basta: responsabilità è soprattutto azione e necessità di mettere in campo le migliori energie possibili sul fronte della protezione e dell’accoglienza dei migranti”, sottolinea Tidei. “Le indiscrezioni sul nuovo piano Juncker, che parlano dell’accoglimento di 120mila richiedenti asilo, qualora confermate, rappresenterebbero un balzo in avanti quantitativo e qualitativo da sostenere senza tentennamenti”, prosegue.

Democrazia e condivisione. “Quello che dobbiamo fermare è l’egoismo di una parte dell’Europa che sta dando prova di scarsa solidarietà, trattando i migranti in modo indegno: i governi dell’Est devono necessariamente rientrare su posizioni democratiche e di condivisione con il resto dell’Ue perchè l’Europa deve parlare con una sola voce se vuole essere credibile ed efficiente”, conclude Tidei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *