fbpx

Istituito un tavolo permanente per la tutela e la valorizzazione della Frasca

Il Comune, su indicazione del sindaco Antonio Cozzolino, ha istituito un tavolo permanente sulla Frasca, con l’obiettivo di tutelare e valorizzare il polmone verde della città. Tavolo di cui fanno parte oltre all’amministrazione, rappresentata anche dall’Assessore all’Ambiente Alessandro Manuedda, dal Delegato alla Frasca Andrea Bertolini e dall’incaricato del controllo del Decoro Urbano Ruggero Cosimi, anche le Guardie Zoofile Nazionali, il Corpo Forestale, il Nucleo Operativo Ambientale, la Polizia Locale e la Protezione Civile.

Recupero e fruibilità. “Un atto che abbiamo voluto fortemente – ha spiegato il sindaco Cozzolino -, per mettere a sistema tutti coloro che a vario titolo possono contribuire a far sì che il grande patrimonio ambientale oggi rappresentato dalla Frasca venga interamente recuperato ed utilizzato dai cittadini”. Un bene che, nelle intenzioni dell’Amministrazione dovrebbe entrare definitivamente nel pieno possesso del Comune, il quale oggi sta lavorando affinché l’Arsial possa concedere a titolo gratuito e permanente la pineta alla città. “In attesa di questo passaggio – ha aggiunto il primo cittadino – questo tavolo permanente si occuperà in pianta stabile e periodicamente di tutti gli aspetti legati alla preservazione e fruibilità di questo polmone verde”.

Sicurezza. In cima alle priorità del tavolo, ha voluto anche chiarire Cozzolino, c’è il tema della sicurezza, anche alla luce di quanto accaduto il giorno di Pasquetta, quando un giovane è rimasto gravemente ferito e non è stato possibile consentire il passaggio dei mezzi di soccorso. “In altre parole quanti frequentano quest’area devono poterlo fare senza rischi, e per questo stiamo già ipotizzando tra le prime iniziative la realizzazione di aree di sosta”. Alle varie forze coinvolte nel tavolo spetterà invece il compito di assicurare il rispetto delle ordinanze ad oggi in vigore.

Pulizia. “Ringrazio – ha concluso Cozzolino – tutti quei cittadini che ancora una volta si sono messi gratuitamente a disposizione per la pulizia dell’area nella scorsa domenica 19 aprile e auspico che la massiccia presenza di forze dell’ordine basti a scoraggiare atteggiamenti poco rispettosi della bellezza di questi posti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *