fbpx

La Asl: “Trovato l’accordo per l’utilizzo della risonanza magnetica”

Fumata bianca dall’incontro tra il direttore generale della Asl Roma F Giuseppe Quintavalle e il primario di radiologia Tagliaferri per l’utilizzo della risonanza magnetica dell’ospedale San Paolo. L’azienda sanitaria ha comunicato con soddisfazione che è stato raggiunto un importante accordo e che si adopererà per attivare un progetto aziendale per la radiologia di alta tecnologia (TAC, RNM), proposto e coordinato dallo stesso professor Tagliaferri, destinato ad implementare l’intera attività delle apparecchiature ad alta tecnologia presenti sul territorio aziendale, mirando ad un massiccio recupero della molta mobilità passiva attualmente presente.

Priorità alle emergenze. La Direzione Aziendale si impegna a supportare il progetto con la ricerca di ulteriori medici specialisti ed operatori specializzati, al fine di massimizzare l’utilizzo delle apparecchiature, ferma restando la priorità di utilizzo nelle 24 ore per le urgenze emergenze ospedaliere. Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato anche il Direttore Sanitario Aziendale Lauro Sciannamea ed il prof. Domenico Carnì, Presidente Regionale dell’A.N.P.O (Associazione Nazionale Primari Ospedalieri), è stata ribadita la necessità di utilizzare la nuova risonanza magnetica per l’intero territorio della Roma F. E’ stata inoltre concordata l’ opportunità di effettuare/periodiche verifiche sull’andamento dei risultati attesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *