fbpx

La CPC presenta i nuovi acquisti: “Vogliamo dare un grande significato alla stagione”

Si è svolta questa mattina, presso la sede storica della Compagnia Portuale, la presentazione dei nuovi acquisti dell’ASD Compagnia Portuale Civitavecchia 2005. Erano presenti i neo giocatori Manuel Parla, Andrea Elisei, Farouk Yamani, Mattia Sacripanti e Matteo Bastianelli. Assente giustificato alla conferenza Marcello Marani.

Dare significato al progetto. Oltre i giocatori hanno partecipato alla conferenza stampa il Presidente Sergio Presutti, il Presidente onorario Enrico Luciani e l’allenatore Massimo Castagnari. Per primo è intervenuto Presutti “L’intenzione è quella di dare un grande significato a questa stagione senza l’assillo di una vittoria obbligatoria finale e senza nessuna pressione ai giocatori. Con gli stessi giocatori che hanno accettato il nostro progetto e il preavviso per noi, senza addebitarci meriti fuori luogo, che stiamo lavorando bene e ciò con le risposte di questi ragazzi che hanno voluto esserci in questo progetto”. Anche il settore giovanile, spiega Presutti, sta crescendo di pari passo con la prima squadra grazie al lavoro di Patrizio Presutti, Pino De Fazi e Lelio Petronilli “Un ringraziamento va anche a quelle società che collaborano con noi, permettendoci di prendere giocatori che vogliono andar via da dove giocano per farlo poi con noi, senza vincoli ne problemi di nessun genere.

Ricerca del materiale umano. Ha poi preso la parola il Presidente onorario Enrico LuciaVoglini “ Il progetto della CPC va avanti nei migliori dei modi, e secondo me seppur sia da sempre caratterizzato da un inguaribile ottimismo, la pone sia tra le prime realtà lavorative d’Italia e sia nella costruzione in ambito sportivo di qualcosa di tangibile. La Compagnia Portuale sta crescendo e va avanti, ma non con la ricerca di un grande sponsor o di chi negli passati è venuto a razziare lasciandosi alle spalle solo debiti come è successo in altre parti, bensi con la ricerca del “materiale umano” per creare una squadra a paragone di una grande famiglia. Necessaria poi come abbiamo e creato negli anni una buona squadra di lavoro dietro tutto, formata da dirigenti capaci di formare e avallare un progetto studiato a monte”. Il vero obiettivo per Luciani è che i ragazzi si possano divertire ma, soprattutto, abbiano un progetto lavorativo “e seppur qualcuno si scandalizzi di questa cosa per noi è la priorità e ne siamo orgogliosi”. Continua il Presidente onorario “A prescindere dai risultati che questa squadra otterrà voglio dire a questi ragazzi che nessuno si deve sentire appesantito dall’incubo del risultato, deve solo onorare la maglia e dare il massimo fino in fondo. Di questo ne sono certo e anche grazie al mister che da quest’anno guiderà la squadra, a garanzia che seppur per un solo minuto che chi entrerà darà il massimo”.

Chi è qui ha voluto fortemente la CPC. In conclusione è intervenuto il mister Castagnari che ha comunicato che la preparazione per la nuova stagione inizierà il 27 luglio. “I giocatori che sono oggi qui presenti hanno voluto fortemente la CPC – dice Castagnari – senza promesse ne altri artefici, e se solo fossero stati convinti al 99% non sarebbero qui. Vorrei dire che non solo quest’anno si è fatto mercato, ma i ragazzi che sono qui sono l’evolversi di una storia societaria lunga dieci anni. Abbiamo altri giocatori di spessore in squadra che dal 27 luglio si amalgameranno con questi giovani, e seppur per tanti sembra tanto in anticipo rispetto all’inizio del campionato, ci permetterà di studiare meglio il tutto evitando cosi infortuni e allo stesso tempo capendo come meglio distribuire le forze in campo”. La CPC per prepararsi al meglio al prossimo campionato ha organizzato delle amichevoli di spessore, in modo da poter arrivare preparata al prossimo campionato di promozione. Infatti ha illustrato Castagnari “Non tutte le squadre ti permettono di giocare palla a terra. In questo mese e mezzo di preparazione verranno studiati tutti i giocatori adatti al concepimento di questa stagione, con una rosa molto ampia ora che il 20 settembre sarà costituita dall’essenziale necessario. Ovviamente se saranno tutti idonei li terremmo con piacere”
Per l’allenatore della CPC prima di parlare quali obiettivi potrà aspirare questa squadra bisognerà vedere la composizione dei gironi, le forze in campo e la preparazione estiva. Dopo tutto questo si potrà parlare di quali sono i traguardi raggiungibili per la squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *