fbpx

La Rocca, dalla pulizia al rischio di un nuovo oblio

Lo storico monumento nei pressi di Porta Livorno è stato di recente pulito dai volontari del GAR di Civitavecchia, che nei fine settimana hanno messo (e continuano a mettere) a disposizione gratuitamente il loro tempo per ripulire tutta la struttura dalla terra e dall’erba alta. Un lavoro ammirevole ma che in assenza di un opera strutturata e continua rischia di rivelarsi inutile. Il grido d’allarme lo lancia Barbara De Paolis, responsabile dell Gruppo Archeologico Romano di Civitavecchia: «Noi facciamo questo servizio alla città per amore. Ma mi appello alle istituzioni: se non si restaura questo bene, che ha più di mille anni e che ha ospitato papi, principi e re, che ha accolto ambasciatori, che ci ha rappresentati come comunità per secoli e secoli, presto si distruggerà. Facciamo qualcosa!».

Sovrintendenza, Comune di Civitavecchia e Regione Lazio sono invitati a riflettere.

Lorenzo Leoncini