fbpx

La Rosa: “L’incapacità del PD potrebbe costarci 145mila euro”

L’Area Metropolitana ha dato 60 giorni di tempo all’amministrazione per fornire la rendicontazione necessaria all’incasso del finanziamento di 145.622,86 euro relativo al progetto pilota di raccolta porta a porta in alcuni quartieri di Civitavecchia dello scorso 13/10/2011. Un accordo che è scaduto il 13/10/2013 senza che l’amministrazione Tidei avesse fornito la documentazione per ricevere tale finanziamento.

Pessima gestione giunta Tidei. “L’assessore Alessandro Manuedda e il dirigente Gaetano Pepe – ha spiegato il consigliere comunale del M5S Emanuele La Rosa – hanno prontamente inviato la documentazione disponibile e attualmente siamo in attesa della risposta da parte dell’Area Metropolitana. Questa vicenda è estremamente rappresentativa dell’amministrazione Tidei ed è simile alla pessima gestione dei pannelli solari installati sopra i plessi scolastici che erano installati male e non erano ancora stati messi in rete impedendo la riscossione dei finanziamenti previsti per legge e annullando i risparmi sulla bolletta energetica. Anche questa vicenda è stata successivamente gestita dall’attuale amministrazione e normalizzata”.

Fondi Enel per coprire l’incapacità. “Queste disattenzioni sono causa di perdite e sprechi e il Partito Democratico che oggi alza il ditino criticando sempre e comunque l’operato dell’attuale amministrazione ha dimostrato abbondantemente la sua incapacità nel gestire la città ed è da questi episodi che si capisce che i soldi dell’ENEL sono serviti a tamponare la loro incapacità piuttosto che a rendere Civitavecchia una città migliore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *