fbpx

La Svolta, “arroganza inaccettabile” di Italcementi

Il capogruppo de La Svolta, Massimiliano Grasso, commenta la doccia fredda su Palazzo del Pincio in merito alla questione Italcementi:  “arroganza inaccettabile”.

L’accordo proposto dal Comune per  la riqualificazione dell’ex fabbrica di cemento nel cuore della città, inaspettatamente è saltato, poiché giudicato inaccettabile dall’azienda bergamasca.

Grasso. Inaccettabile è “l’arroganza con cui Italcementi si
rapporta con la città di Civitavecchia. … per decenni quello stabilimento ha inquinato quanto e forse più delle centrali elettriche e oggi continua a farlo, sebbene abbandonato, con l’amianto e le strutture in eternit, visibili anche dall’esterno, che devono
essere rimosse”.

Italcementi, unica assente al tavolo convocato dal Sindaco nei giorni scorsi per affrontare il problema degli ex lavoratori del cementificio e dei tirocinanti della giustizia,  non si è neppure degnata di inviare un proprio rappresentante.

La Svolta invita il Sindaco a prendere senza ulteriori indugi tutti gli opportuni provvedimenti,in particolare ad emettere un’ordinanza  per l’immediata bonifica dell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *