fbpx

La Valentino Basket riparte dalla B confermando coach Precetti: “Vogliamo tornare subito in A2”

Come si può, dopo aver sfiorato la A1 ripartire dalla B regionale con lo stesso entusiasmo che ha contraddistinto gli ultimi anni? La risposta la dovrà trovare il coach della Valentino Santa Marinella Daniele Precetti, confermato alla guida della squadra.

Si riparte dalla B regionale. La Valentino infatti disputerà il prossimo anno la B regionale dopo aver sfiorato il sogno di giocare nella massima serie. Pochi giorni fa la società ha iscritto la squadra al campionato regionale, dopo essere riuscita a risolvere parte delle questioni economiche che l’avevano fortemente segnata nel corso della scorsa stagione di A2. Un segnale incoraggiante a cui è seguita la conferma di Precetti..

Vogliamo tornare subito in A2. “Sono molto contento. La dirigenza mi ha dato delle garanzie sul futuro” è stato il commento dell’allenatore. Precetti ha le idee molto chiare sugli obiettivi per la prossima stagione, “Proveremo subito a rialzarci e riportare la squadra in A2. Fossero venute meno queste ambizioni non sarei rimasto. L’obiettivo è la promozione immediata”. Per valutare la reale possibilità della promozione bisognerà vedere il girone che dovrà affrontare la Valentino. Ci sono due strade: un unico torneo a 14 squadre oppure due gironi da 7.

Il roster. Oltre al raggruppamento, molto dipenderà dal roster che la società riuscirà a mettere insieme per affrontare la prossima stagione. Nei giorni scorsi Precetti ha incontrato le veterane del gruppo, spiegando loro le prospettive e la situazione della società. Ora le atlete si sono date qualche giorno per riflettere. In dubbio se seguire il coach nella stagione in serie B Regionale oppure no sono Marianna Biscarini, Elisa Del Vecchio, Laura Gelfusa, Elena Russo e Silvia Vicomandi. Inevitabilmente, considerata la situazione finanziaria, molto giocatrici verranno comunque dall’under 17.

Un esordio assoluto. “Ci saranno delle difficoltà all’inizio del campionato a prescindere dal roster” spiega Precetti. “Le ragazze sono abituate a giocare in un campionato dallo standard superiore e adattarsi al campionato cadetto non sarà facile”. Anche per lo stesso coach sarà comunque un esordio assoluto “Non ho mai allenato una squadra in un torneo regionale. Sarà come il primo giorno di scuola ma siamo pronti a riportare il progetto a grandi livelli”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *