fbpx

La variante urbanistica sulla De Carolis torna in consiglio comunale

In consiglio comunale si torna a parlare dell’accoglienza dei migranti. Lunedì mattina alle 8.30 si riunirà la massima assise cittadina che è chiamata nuovamente alla discussione della variante urbanistica per i lavori di riqualificazione e trasformazione in Cara della caserma De Carolis. Variante che lo scorso anno era stata portata in consiglio proprio dalla maggioranza ma che non fu approvata per la sospensione della seduta dovuta all’occupazione dell’aula Pucci da parte dei residenti di via Braccianese Claudia. Dopo mesi di silenzio il Prefetto di Roma ha chiesto alla presidente Riccetti e al Comune di approvare la variante per far partire i lavori, che sono già stati finanziati dal Governo con uno stanziamento di 5 milioni di euro.

Adesione Sprar. Una vicenda che ha contribuito ad alimentare i contrasti tra il sindaco e la presidente del consiglio, ma la situazione ora è però mutata e l’amministrazione Cozzolino ha intenzione di aderire al progetto Sprar e di bocciare definitivamente il Cara. Tra gli ordini del giorni della seduta di lunedì c’è infatti quello presentato dai consiglieri del M5S Fabrizia Trapanesi e Claudio Barbani sull’adesione al sistema di accoglienza dei richiedenti asilo.