fbpx

L’allarme di Forza Italia: “Civitavecchia esclusa dai grandi hub portuali”

Forza Italia esprime preoccupazione per la nuova riforma del sistema portuale del Governo Renzi che potrebbe ridimensionare lo scalo locale. Secondo gli azzurri l’idea è quella di creare solo cinque grandi hub portuali: Genova, Livorno, Napoli, Gioia Tauro e Cagliari.

Esclusione. “Se corrisponde a vera questa proposta – spiegano i forzisti – , Civitavecchia è fuori e se questo verrà confermato il nostro porto dipenderà da altri. Non a caso, le opere di collegamento stradale di servizio allo scalo sono state, almeno per il momento, definanziate”.

Silenzio dalle istituzioni. Forza Italia si chiede come mai nessuno ne parli, a partire dal presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti che è anche il numero uno di Assoporti. Critiche anche nei confronti del sindaco Cozzolino.

Attacco a Cozzolino. “Sarà capace di difendere quello che negli ultimi dieci anni è stato l’ultimo baluardo dell’occupazione in città? Dei fondi Enel, dell’area Italcementi, di altre possibilità di sviluppo non sa che farsene: farà studiare ai suoi valenti assessori un ampliamento del Villaggio della Protesta che si è ormai stabilizzato a Palazzo del Pincio, per ospitare anche gli operatori che saranno messi in mezzo a una strada dal pessimo modo di amministrare il territorio? Sarebbe per la città un disastro”.

A difesa del porto. “Noi siamo pronti a combattere con ogni mezzo politico a disposizione il piano di marginalizzazione di Civitavecchia voluto dai grandi porti. Lo faremo – aggiunge Forza Italia – attraverso i nostri referenti direttamente in Parlamento e ci auguriamo di trovare al nostro fianco gli eletti sul territorio: siamo fin da ora a disposizione anche di qualsiasi forza politica che voglia combattere questa battaglia. Ma che si subisca in silenzio l’ultima mortificazione per la nostra città non è accettabile”.

Battaglia politica. “Intanto combattiamo per i lavoratori che stanno perdendo il posto di lavoro, per i commercianti che sono violentati dalle Tasse e da una Amministrazione senza prospettive che vede nel commercio un nemico, per i senza casa (cosa vergognosa quella che sta succedendo), combattiamo per quello che avevamo cercato di dire nel confronto elettorale, sempre coerenti ai nostri valori: creare sviluppo sostenibile per creare lavoro. Un grazie da parte del coordinamento al On. Francesco Giro per il lavoro che sta svolgendo al fine di inserire Civitavecchia nel sistema Giubileo e Roma 2024”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *