fbpx

Le scuole di Santa Marinella impegnate nel progetto “Life”

Si è estesa anche a Santa Marinella l’attività didattica nelle scuole elementari relativa al progetto europeo Life Val.Ma.Co., elaborato dal Consigliere Comunale Andrea Passerini e realizzato dall’Associazione Agraria di Civitavecchia.

Primo cittadino. Il Sindaco Roberto Bacheca che ha appoggiato il progetto fin dalla sua genesi, è soddisfatto dei risvolti sociali dell’iniziativa: “Abbiamo richiesto che l’azione formativa nelle scuole riguardasse anche Santa Marinella: il percorso didattico della Valle del Marangone è alle porte della nostra città, in piena macchia mediterranea, e il coinvolgimento dei giovani è fondamentale per promuovere la conoscenza e il rispetto di un luogo di pregio naturalistico. Questa iniziativa, che è stata avviata con lezioni in aula e la consegna di un quaderno didattico, vuole promuovere anche le visite guidate nella Valle per le scuole. Ringrazio Roberto Passerini, che ha gestito il progetto e tutta l’Amministrazione dell’Agraria”.

 

Passerini. Il Consigliere comunale Andrea Passerini rimarca la qualità del progetto e la sua importanza per le politiche giovanili della città: “Questa iniziativa sta riscontrando un grande entusiasmo: siamo felici del lavoro che stiamo svolgendo. Il nostro è un impegno  costante, in stretta collaborazione con le direzioni scolastiche, ad attivare percorsi utili alla formazione dei ragazzi, ed a proporre azioni nuove e stimolanti, con la finalità di potenziare sia il loro senso civico, che la voglia di partecipare e di vivere attivamente la loro città. Un ringraziamento va all’Assessore Rosanna Cucciniello, alla preside Velia Ceccarelli e agli agronomi Dott. Tullio Meneghetti e Dott.ssa Grazia Bellucci che stanno seguendo le lezioni in aula”.

Obiettivi. La Dott.ssa Emanuela Lupo, psicologa, che ha curato il quaderno didattico, si concentra sui processi di interazione con gli studenti: “Il progetto nasce dal bisogno di ripristinare l’ambiente ideale alla flora e alla fauna locali, e di salvaguardare gli habitat naturali. Fondamentale, in quest’ottica, è l’investimento che stiamo facendo con i bambini delle scuole elementari, volto a far emergere, fin dalla loro tenera età, una coscienza ecologica e ambientale. Si sta  cercando di renderli protagonisti attivi di ciò che rappresenta una loro eredità, che va conosciuta, tutelata e protetta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *