fbpx

Leopardo: “Cozzolino e Savignani si devono dimettere”

“Il Sindaco Cozzolino e l’Assessore Savignani dovrebbero compiere almeno un gesto d’amore nei confronti della città e dimettersi per manifesta incapacità di governo e politica”. Lo torna a chiedere il segretario del Partito Democratico Enrico Leopardo che sottolinea nuovamente l’immobilismo della giunta a 5 Stelle per gli 11 mesi di “non governo”. Un’incapacità che per l’esponente del PD si è manifestata in modo particolare sulla gestione del bilancio e delle municipalizzate.

Abbandono. “I risultati di questi mesi di cattiva gestione sono sotto gli occhi di tutti. La Città versa nell’abbandono più totale. Nulla di quanto era stato promesso è stato mantenuto. Il silenzio assordante più assoluto. Una Giunta – afferma Leopardo – su cui è meglio stendere un velo pietoso. Il Sindaco di fatto non amministra. Non fa assolutamente nulla pensando che meno si fa, meno si sbaglia”.

Bilancio e partecipate. “Emblematica la gestione del bilancio e delle società del Comune. La situazione è drammatica – i dipendenti di Civitavecchia Infrastrutture non percepiscono da 4 mesi il pagamento degli stipendi- ma per i 5 Stelle non seria. A Giugno avevano già pronto un piano per salvare tutti i dipendenti e migliorare i servizi, a Ottobre lo avrebbero presentato, poi a Marzo … adesso non si sa più. Il bilancio di previsione 2015 era pronto a Dicembre, poi a gennaio, poi a febbraio … da due, tre mesi, non se ne parla più. Così i 700mila euro disponibili per l’avanzo di amministrazione 2014, invece di essere destinati a sostegno di chi ne ha bisogno (e ci sono tantissimi a Civitavecchia, purtroppo) stanziandoli per i servizi sociali, ecc, sono fermi lì … “.

Incapacità a governare. “E’ vero che i 5 stelle hanno coronato il sogno di governare, come tutti quei bambini che sognano di giocare in nazionale … ma da grandi, la stragrande maggioranza di quei bambini diviene consapevole che in nazionale non può giocare e ci rinuncia. Così la Giunta 5 Stelle dovrebbe prendere atto che si è trovata a governare ma che non è, in realtà, minimamente in grado di farlo. Se gli è rimasto un briciolo di dignità, farebbero gli interessi della Città solo e unicamente dimettendosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *