fbpx

Leopardo: “Lucernoni incompetente su autorizzazione paesaggistica. La invito a confronto”

Scintille Leopardo Lucernoni sull’autorizzazione paesaggistica. Non si è fatta attendere la presa di posizione da parte del segretario del Partito Democratico che risponde all’assessore ai servizi sociali accusata di “incompetenza e di livorosa voglia di addossare responsabilità ad altri”. Leopardo invita la stessa Lucernoni ad un confronto pubblico.

Ragioni e approfondimenti. “Lucernoni dimostra di essere ignorante in merito alla conoscenza normativa sulle aree demaniali, perché se avesse letto il regolamento regionale n° 11/2009 sulle spiagge libere attrezzate , avrebbe appreso all’art. 11 che previa solo comunicazione si potevano istallare chioschi e gazebi senza opere fisse sul suolo, solo mediante comunicazione del richiedente. Ma se avesse ancora letto il DPR 139/2010 allegato 1 comma 38, avrebbe appreso che il suolo pubblico ( quindi anche demaniale ) è occupabile con manufatti precari non fissati stabilmente al terreno fino a 120 giorni senza richiedere alcuna autorizzazione paesaggistica”.

Altra brutta figura. Questa è solamente l’ultima figuraccia di questa Giunta. Infatti come quella patita sui deheors, dove prima i commercianti sono stati vessati dalla attribuzione di un regolamento comunale contro la norma nazionale, ed ora una associazione ONLUS è vessata per una volontà amministrativa del tutto iniqua e in spregio alla semplificazione normativa in merito di occupazione temporanea del demanio. Ma ci siamo chiesti perchè di tutto questo? E’ semplice per attribuire le colpe agli altri ed introdurre quel concetto di caos istituzionale, laddove il popolo di Facebook trova i paladini del falso ed ipocrita rigore e moralità.Ma tutto questo è ora che finisca. E’ ora che i cittadini abbiano il diritto di sapere cosa ha fatto questo assessore (?) in questi 14 mesi rispetto al mio operato per cui la invito ad un dibattito pubblico su questo argomento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *