fbpx

L’opposizione: “Subito un consiglio comunale aperto sull’acqua”

I consiglieri di minoranza Mirko Mecozzi, Massimiliano Grasso, Sandro De Paolis, Mauro Guerrini, Pietro Tidei, Daniele Perello, Paola Rita Stella e Marco Piendibene hanno preparato una richiesta, protocollata questa mattina, per chiedere la convocazione di un consiglio comunale urgente e aperto alla cittadinanza per affrontare i problemi legati all’emergenza idrica, e chiarire le motivazioni che hanno portato alle dimissioni del delegato al servizio idrico Patrizio Carlini. Non sono bastate all’opposizione le rassicurazioni fornite nel fine settimana dal presidente della commissione lavori pubblici Fulvio Floccari, sull’avvio di una serie di interventi sulle condotte degli acquedotti di Hcs e dell’Oriolo.

Preoccupazione per l’estate. La minoranza nella richiesta evidenzia “le continue, ripetute ed improvvise interruzioni del flusso idrico in numerose zone della città, che destano viva e crescente preoccupazione nei cittadini, soprattutto con l’avvicinarsi della ormai imminente stagione estiva. Dopo l’estate del 2013 – durate la quale non si registrarono praticamente disservizi – la situazione è andata via via deteriorandosi”.

Richiamo alla giunta e al sindaco. “Già quest’inverno l’acqua è venuta costantemente a mancare – ricordano i consiglieri di opposizione -, mentre una lacunosa e intempestiva informativa ha accentuato i disagi per la popolazione. Le inaspettate e immotivate dimissioni del delegato del Sindaco al servizio idrico hanno inoltre creato un “vuoto” politico in una problematica delicatissima e sommamente sentita”. L’opposizione richiama infine il sindaco e la giunta a porre in essere, con urgenza e sin da subito, tutti gli interventi atti a ripristinare la regolarità del servizio, e a prestare maggiore attenzione alla necessaria informativa in occasione delle frequenti interruzioni per limitare i disagi dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *