fbpx

Lucernoni: “Avanti con il commissariamento per il bene del centro Chenis”

“Il Commissario resterà in carica per il tempo necessario alla organizzazione del centro Chenis, oltre che a permettere un regolare svolgimento delle elezioni per la nomina del Comitato di Gestione nell’interesse degli oltre trecento soci del Centro”. Lo ha assicurato il vice sindaco Daniela Lucernoni, che ha respinto con forza le accuse sollevate dal segretaria e dal gruppo consiliare del PD, e dal consigliere Mirko Mecozzi. L’assessore ai servizi sociali.

Elezioni fallite. “Accuse – ha aggiunto l’assessore ai servizi sociali – che arrivano da parte di chi forse è abituato ad improbabili disegni politici e mire espansionistiche. Questa amministrazione ha tentato per tre volte di far svolgere le lezioni per accogliere favorevolmente le richieste di alcuni soci, nell’intento di promuovere l’autonomia e l’autogestione del centro, offrendo anche la collaborazione tecnica degli uffici comunali preposti. Questi tentativi sono falliti dapprima per palesi inadempienze nelle procedure elettorali e successivamente per l’impossibilità reiterata di portare a termine una regolare Assemblea, rappresentando di fatto uno sperpero di denaro per il comune, che ha provveduto ogni volta alla pubblicizzazione di queste consultazioni”.

Sopravvivenza del centro. “La nomina di un Commissario ad acta si è resa necessaria per garantire la sopravvivenza e la funzione del Centro sociale polivalente, che è quella di offrire un luogo di integrazione sociale, culturale e ricreativa per i cittadini. La scelta è ricaduta su una persona con comprovata esperienza e professionalità, che offre il proprio tempo a titolo gratuito al fine di rendere il periodo di commissariamento il più produttivo possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *