fbpx

Marsili è campione del mondo Silver WBC pesi leggeri

Trionfo per Emiliano Marsili ieri sera a Fiumicino. Il boxer civitavecchiese ha sconfitto alla fine delle 12 riprese il messicano Gamaliel Diaz. Un titolo ampiamente meritato anche considerate le numerose scorrettezze di cui si è macchiato lo sfidante di Marsili nel corso del match.

Partenza sprint. In una atmosfera da grandi occasioni, Emiliani Marsili, a 38 anni, si è confermato di essere un grande pugile. L’atleta civitavecchiese è partito molto bene, tenendo una difesa alta che non ha permesso al messicano Diaz di penetrarvi, neanche ricorrendo a qualche scorrettezza nell’utilizzo della testa. Tutta la fase iniziale è scorsa su questa falsa riga, Marsili non permette di dare al proprio avversario punti di riferimento e quando può lo colpisce severamente. A conferma del buon lavoro fatto fino a quel momento sono i risultati del primo parziale che vedevano Marsili in vantaggio per due giudici (40-36 e 39-37) mentre per il terzo è Diaz a stare avanti (39-38).

Opera di logoramento. Dal sesto round il lavoro di logoramento di Marsili comincia a dare i suoi frutti. Diaz comincia a dare segni di affanno ma non demorde e cerca sempre la replica ogni volta che ne intuisce la possibilità di contrattaccare. Occasione che arriva al settimo round quando il messicano Diaz colpisce Marsili con un forte destro. I due si scambiano una serie di colpi con l’ennesima testata di Diaz che questa volta viene richiamato dall’arbitro belga Van de Wiele. Da quel momento in poi l’arbitro non fa più sconti e nell’ottavo round Diaz ha il secondo richiamo ufficiale sempre per una scorrettezza nell’uso della testa.

024031445-319ccc1f-3590-421f-ae0c-d09110b4aa5f

Controllo finale. Alla fine dell’ottavo round è dato l’aggiornamento dei parziali dei giudici che confermano tutti in testa Marsili (78-72, 77-74, 78-72). Nel decimo round Diaz cerca di dare il tutto per tutto attaccando a testa basta il civitavecchiese, ma Marsili è bravo a spezzare il tentativo di recupero nell’undicesima ripresa. Finale di match da brivido con il messicano, a cui vanno fatto i complimenti comunque per avere cercato la vittoria fino alla fine, che riesce a portare a segno un paio di colpi ma è ormai troppo tardi. Il ringannouncer Valerio Lamanna annuncia i risultati definitivi:115-111 per Barrovecchio), 116-111 per Allosa e 117-110 per Perez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *