fbpx

Mecozzi: “Cozzolino ha ignorato il meetup e si è rimangiato il parco eolico”

“Cozzolino ha ignorato le indicazioni del meetup che aveva firmato agli inizi di giugno in favore del parco eolico previsto nella convenzione Enel: 300 milioni di investimento di cui 80 milioni con ricadute sul territorio”. E’ quello che afferma il consigliere comunale di minoranza Mirko Mecozzi che chiede delle spiegazioni direttamente all’assessore all’ambiente Alessandro Manuedda, per questo cambio di indirizzo della giunta a 5 stelle.

Calcio alle speranze di sviluppo. “In questo modo i grillini hanno contraddetto se stessi consentendo a Cozzolino di dare un calcio alle speranze di sviluppo e lavoro di tante piccole e medie imprese civitavecchiesi. Una scelta che ha alla base un solo obiettivo perseguito con pervicacia – sostiene Mecozzi -: salvare la sua poltrona e quella degli assessori in bilico su una traballante situazione debitoria a cui si è tentato di porre riparo con tre operazioni di cui due già bloccate. Parlo dei 5 milioni fantasma dell’Operazione Fiumaretta e dei 2 milioni dell’Authority bloccati dal Ministero e segnalati dalla Corte dei Conti a Camera e Senato come una vera e propria criticità 300 milioni di investimento di cui 80 milioni con ricadute sul territorio”.

Fondi Enel. “Senza contare l’operazione Enel con la quale ha ulteriormente indebitato il comune per 10,4 milioni, anch’essa ora al vaglio della Corte dei Conti e del Ministero delle Finanze. Lo stesso Ministero che aveva segnalato come irrituale l’utilizzo dei fondi Enel nella spesa corrente fatto da Moscherini e da Tidei. Cozzolino più volte aveva sottolineato questo passaggio della relazione del Mef, ma quando è toccata a lui se l’è scordato facendo come e peggio dei suoi predecessori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *