fbpx

Mecozzi presenta una mozione per tassare sindaco, giunta e consiglieri

L’alto tasso di disoccupazione, la grave situazione di povertà e disagio sociale, con tantissime persone costrette a rivolgersi alla Caritas Diocesana, hanno spinto Il consigliere comunale di minoranza Mirko Mecozzi ad elaborare una mozione urgente da presentare al consiglio comunale. Una mozione che chiede alla giunta e al sindaco una serie di misure da adottare per aiutare le famiglie in difficoltà.

Progetti sociali. In particolare si chiede alla maggioranza di elaborare entro un mese progetti in grado di catalizzare fondi di grandi imprese ed operati economici (industrie, banche, armatori..), chiedere aiuti economici concreti direttamente alla Fondazione Enel Cuore, tenendo da parte le complesse questioni che riguardano più in generale il rapporto con Enel Produzione legato al funzionamento della centrale di TVN.

Tagli ai politici. Mecozzi propone anche di tassare la politica e il suo apparato attingendo al Fondo dirigenti (252 mila euro), “lo stesso fondo – spiega il consigliere – che oltretutto il Ministero delle Finanze ha dichiarato illegittimo nella sua ultima relazione”, al Fondo di Riserva del Sindaco nella misura di 50 mila euro, agli stipendi del sindaco, dei componenti della giunta e degli articoli 90 nella misura del 20%, e ai gettoni di presenza dei consiglieri comunali per il 100%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *