fbpx

Mercato ittico, slitta ancora la riapertura

Avrebbe dovuto riaprire i battenti all’inizio del mese, invece, la struttura rimane ancora chiusa e l’amministrazione questa volta non si sbilancia e non fornisce una nuova tempistica.

Le parole del sindaco. “Le attività stanno andando avanti e in settimana saranno chiamati anche i venditori ittici per stipulare i nuovi contratti”. Queste le poche parole sulla questione proferite dal primo cittadino che però non rassicurano nessuno, ne commercianti ne avventori che, passata anche la data di maggio, ormai hanno perso le speranze di poter tornare presto a fare compere nella struttura commerciale, chiusa da ormai sei anni.

I preparativi per il rientro. I concessionari dei box perimetrali, macellai e droghieri, si stanno occupando degli ultimi dettagli relativi all’allestimento dei box e molti di loro hanno già provveduto, non senza problemi, a sottoscrivere i nuovi contratti dell’utenza elettrica. Non senza problemi perché, nonostante lo scorso giugno con una determina, il dirigente Pierluigi Carugno, ha provveduto ad incaricare un tecnico esterno per accatastare i box del San Lorenzo e aggiornare quello del mercato ittico, ancora all’ufficio catasto non risultano le particelle. Informazione necessaria per poter stipulare i contratti delle utenze. I macellai, comunque, sono riusciti ad arginare il problema e ora mancano solo i venditori ittici all’appello. Nonostante le rassicurazioni, è passato un altro mese e ancora i commercianti della categoria non sono stati chiamati dall’ufficio Patrimonio per firmare i nuovi contratti e, anche questa volta, sembrerebbe che siano sorti problemi burocratici che hanno rallentato le pratiche. Resta il fatto che ancora la categoria è in attesa e la struttura liberty rimane con le serrande abbassate anche per questo mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *