fbpx

Migranti, città in ansia. Si teme l’arrivo di un numero maggiore di profughi

E’ allarme migranti a Civitavecchia. Da diverse settimane regna il silenzio più assoluto sul tema Cara. Nessuna novità sul consiglio comunale che dovrebbe approvare la variante urbanistica che trasformerebbe l’area della Caserma De Carolis da militare a zona servizi. Ieri nella trasmissione “Bianco e Nero” è intervenuto il presidente del consiglio comunale Alessandra Riccetti.

Preoccupazione e numeri gonfiati. “Bisogna attendere notizie dalla Prefettura e riallacciare i contatti – ha spiegato la Riccetti – visto che Gabrielli è diventato Capo della Polizia. Sul Cara quindi non ci sono novità, ma bisogna vigilare. Nel nostro paese spesso le emergenze temporanee diventano definitive”. Si teme l’arrivo di un numero molto più elevato di immigrati, secondo gli accordi iniziali presi con Gabrielli dovevano essere 298. Sembra sia stata rifiutata invece una proposta tampone, non la temuta tendopoli, bensì l’istallazione di container adibiti ad alloggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *