fbpx

Municipalizzate, l’Ugl annuncia una “primavera calda”

I sindacati annunciano battaglia sul piano industriale delle municipalizzate dopo l’anticipazione del sindaco Cozzolino che non ha escluso tagli al personale. Per lunedì prossimo è in programma una riunione di tutte le sigle sindacali per fare il punto sulla situazione ma l’Ugl, tramite le parole del reggente provinciale Fabio Paesani, ha già fatto sapere di voler difendere in tutti modi ogni singolo lavoratore.

Primavera calda. “Questo modus operandi intimidatorio non porterà a nulla di buono, sicuramente sarà una primavera calda. Questi signori sappiano che non staremo ad aspettare che vengano licenziate persone, intraprenderemo tutte le forme di lotta previste di legge. Vorremmo ricordare al Sindaco e company – spiega Paesani – che dal 2012 a oggi solo in Città Pulita siamo 50 unità in meno, allora eravamo 231 mentre ad oggi siamo in 181 e, se si riesce a fare una trentina di prepensionamenti come era previsto rimarremmo in circa 150 unità. Vogliamo poi parlare dei nuovi servizi che devono partire, tra cui quello della raccolta porta a porta, ove servirà più personale. Allora perchè il Sindaco parla di tagli al personale?, se ci sono tutti i presupposti per mantenere questo numero di dipendenti e forse con l’avvio dei nuovi servizi neanche basterà il personale in essere, forse era più corretto parlare di nuove collocazioni, laddove necessitano. Comunque tutte le sigle sindacali ci siamo dati appuntamento per lunedì per fare il quadro della situazione. Chiudo dicendo che prima di licenziare anche una sola persona dovranno fare i conti con noi, Civitavecchia non si può permettere di ampliare le file dell’ ufficio di collocamento già sature”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *