fbpx

Niente sconto per l’acqua all’arsenico, il gruppo consiliare del PD attacca Cozzolino

Non ci sarà alcuno sconto in bolletta per gli utenti che sono stati penalizzati dall’ordinanza di non potabilità per la presenza di arsenico nell’acqua. La decisione è stata confermata dall’assessore al bilancio Florinda Tuoro che ha sottolineato come la riduzione della bolletta non è stata possibile in quanto il comune non è stato in grado di trovare le risorse necessarie a coprire l’eventuale mancato introito. Il mancato “sconto” è stato criticato dal gruppo consiliare del Partito Democratico, che non ha perso occasione per attaccare la giunta e il sindaco Cozzolino, che in estate aveva promesso un “risarcimento” per il disagio creato ai cittadini per l’ordinanza di non potabilità.

Promessa non mantenuta. “Eppure – spiegano i consiglieri comunali del PD – era stato un impegno solenne preso dai Cinque Stelle e a fronte delle tante proteste suscitate dai ritardi burocratici resi di dominio pubblico, qualche mese fa, in occasione della polemica tra il sindaco di Tarquinia e l’Amministrazione Comunale di Civitavecchia. Tutti ricordano che a fine agosto 2014 il sindaco Cozzolino cercò di farsi “perdonare” dai cittadini infuriati, promettendo un sostanzioso sconto sulla bolletta idrica per tutti coloro che erano (e sono) costretti a rinunciare all’acqua potabile ancora per un lungo periodo. Ebbene oggi il colpo di scena che ha una valenza politica ancora maggiore dell’episodio pur grave: il sindaco Cozzolino si è rimangiato l’impegno preso la scorsa estate!”.

Comune senza soldi. “La motivazione? La solita: non ci sono soldi… Ma non era al corrente dei conti del comune già al tempo della incauta promessa? Non vorremmo continuare a sparare sulla croce rossa ma purtroppo dobbiamo far rilevare un altro tassello del profilo di chi ci governa. Una peculiarità della quale, pur trovandoci all’opposizione, avremmo preferito non dover prendere atto: la parola dell’attuale Sindaco non vale granché”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *