fbpx

Opere pubbliche, dal consiglio arriva l’ok al piano triennale

Con i soli voti della maggioranza sono stati approvati il piano triennale delle opere pubbliche e il piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari. Il consiglio di questa mattina si è espresso inoltre all’unanimità sulla mozione per dotare il Comune di un piano di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba), e del piano integrato per gli spazi urbani (Pisu). E’ stato anche approvato, la minoranza si è astenuta, il programma per l’affidamento di incarichi di consulenza, pareri, studi e collaborazioni occasionali per il 2016.

Mercato. La discussione si è accesa sul piano triennale delle opere, e sulle risorse destinate dal Comune agli interventi previsti nel 2016. L’assessore all’urbanistica Massimo Pantanelli in particolare si è soffermato in particolare sul mercato, annunciando la convocazione a breve dei commercianti per la firma dei contratti per il trasferimento al mercato coperto.

Viabilità. Nel programma delle opere dell’anno in corso grande attenzione è stata data alla viabilità con la realizzazione di due rotatorie a San Liborio e nella zona dell’Uliveto, e al raddoppio di viale della Vittoria con un nuovo collegamento con il ponte delle Quattro Porte. Saranno riattivati inoltre i varchi Ztl e partirà la realizzazione della pista ciclabile tra largo della Pace e piazza Verdi.

Rete idrica. L’amministrazione ha inoltre destinato 500 mila euro per la manutenzione delle rete fognaria e idrica (saranno riattivati i serbatoi di via Montanucci e di Aurelia), e sta lavorando ad un accordo quadro per individuare le imprese per il pronto intervento. Previsto anche un intervento al depuratore grazie al finanziamento regionale da 2.5 milioni di euro della Regione Lazio.

Gli altri interventi. Nel piano figurano anche la realizzazione di nuovi loculi al cimitero nuovo e la messa in sicurezza delle scuole Calamatta, Papacchini e Uliveto.

Opposizione critica. Un piano sonoramente bocciato dai consiglieri di minoranza che hanno evidenziato le poche risorse destinate al settore idrico e alle manutenzioni. Contestazioni sottolineate da Stella, Piendibene, Mecozzi e Guerrini, che hanno criticato la priorità degli interventi previsti nel piano, la mancanza di una visione d’insieme, di un’idea di sviluppo della città e della condivisione con la minoranza. Critiche soprattutto sulla situazione del mercato e sulla viabilità. “I risultati si vedranno nel tempo” ha replicato per la maggioranza la consigliera Bagnano, mentre Pantanelli ha ricordato che l’impegno dell’amministrazione procede a piccoli passi nonostante le tante difficoltà incontrate in questi due anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *